Semi di libertà

Semi di libertà

Condividi l'articolo

“Semi di libertà” è il progetto di agricoltura biologica e urbana che noi di Pictor abbiamo lanciato l’anno scorso con Comune e Università di Bologna, Casa circondariale Dozza, Cefal , Centro Poggeschi e associazione Streccapogn. L’obiettivo? Formare i detenuti per avviare all’interno del carcere un’impresa per la produzione di piante tradizionali e aromatiche.

Da allora 4 persone hanno frequentato tirocini formativi e ora hanno acquisito capacità professionali che potranno spendere all’esterno, dopo la scarcerazione. E una l’abbiamo assunta e nella serra della Dozza coltiva basilico, salvia, rosmarino, erba cipollina, maggiorana, timo e prezzemolo, vengono venduti in alcuni mercati contadini di Bologna.

Così i “semi di libertà” sono diventati “profumi di libertà”! Profumi che hanno attirato anche “Redattore sociale”, che al progetto ha dedicato un bell’articolo. Buona lettura: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/546825/Semi-di-liberta-la-cooperativa-Pictor-assume-un-detenuto-della-Dozza

Leggi altri articoli

news

Le ciliegie con etichetta sociale

Per il secondo anno consecutivo, l’Azienda Agricola Vignali, socia di Agribologna, ha affidato alle mani dei ragazzi del nostro laboratorio socio-educativo Assemblamente l’etichettatura delle vaschette

news

Assemblea approvazione Bilancio 2021

Si è svolta nel bellissimo scenario del ristorante La Taverna del Castoro, gestito dalla CIM Cooperativa Sociale ONLUS, l’annuale Assemblea dei Soci. Obiettivo principale approvare