Semi di libertà

Pubblicato in News.

Cooperativa Pictor 25 anni

“Semi di libertà” è il progetto di agricoltura biologica e urbana che noi di Pictor abbiamo lanciato l’anno scorso con Comune e Università di Bologna, Casa circondariale Dozza, Cefal , Centro Poggeschi e associazione Streccapogn. L’obiettivo? Formare i detenuti per avviare all’interno del carcere un’impresa per la produzione di piante tradizionali e aromatiche.

Da allora 4 persone hanno frequentato tirocini formativi e ora hanno acquisito capacità professionali che potranno spendere all’esterno, dopo la scarcerazione. E una l’abbiamo assunta e nella serra della Dozza coltiva basilico, salvia, rosmarino, erba cipollina, maggiorana, timo e prezzemolo, vengono venduti in alcuni mercati contadini di Bologna.

Così i “semi di libertà” sono diventati “profumi di libertà”! Profumi che hanno attirato anche “Redattore sociale”, che al progetto ha dedicato un bell’articolo. Buona lettura: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/546825/Semi-di-liberta-la-cooperativa-Pictor-assume-un-detenuto-della-Dozza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Persone
Progetti

Professionalità